Palombaro

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
Home Page Trasparenza

Vendita Capannone mappale 738

E-mail Stampa PDF

Comune  di  Palombaro
Prov. di Chieti

Viale Giulio Menna 1,  66010      PALOMBARO

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tel. 0871/895131  /    fax  0871/895519   P.I. 00252920699

 

AVVISO DI ASTA PUBBLICA

per la vendita dell’immobile CAPANNONE ZONA ARTIGIIANALE di proprietà del Comune di Palombaro (CH)

IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO.

Il Comune di Palombaro procederà alla vendita mediante asta pubblica ai sensi dell’art.12 del Regolamento Comunale per la disciplina delle procedure di alienazione di beni immobili del Comune, approvato con Deliberazione del C.C. n° 02 in data 30.01.2010, del seguente bene:

  • Metà dell’Immobile “capannone zona artigianale” di proprietà comunale sito a Palombaro (CH) in località zona artigianale, V.le IV Novembre, Censito in  Catasto al F. di mappa 8 mappale 401 cat. D1 della superficie complessiva lorda  per la lavorazione di mq 250; + mq 50  circa per uffici e servizi e mq 400 circa  per parcheggio, piazzale di manovra e verde.
  • La realizzazione dei lavori di tramezzatura per la divisione del capannone e i relativi atti di frazionamento e accatastamento sono a carico dell’acquirente.

PREZZO A BASE D’ASTA:  € 60.000,00

(Euro sessantamila/00)

Considerato che sulla copertura insiste  un impianto fotovoltaico  realizzato  nel corrente anno, l’Amm.ne com.le si riserva il diritto di servitù per un periodo di anni 25, di conseguenza dall’ importo  a base d’asta sarà decurtata la somma di € 10.000,00 per la relativa servitù, come da normativa vigente, pertanto la base d’asta sarà di € 50.000,00 oltre IVA

Procedura di aggiudicazione: Trattativa privata  con le modalità di cui al presente avviso di asta pubblica.

 

Asta: : per mezzo di offerte segrete da confrontarsi col prezzo base indicato nel presente bando (art.73 comma c del R.D. 827/24).

Criterio di aggiudicazione: ad unico e definitivo incanto a favore del concorrente offerente il maggior prezzo in aumento rispetto a quello posto a base di gara. Il prezzo offerto deve essere superiore di almeno €1.000,00(mille) rispetto a quello posto a base d’asta.

L’aggiudicazione avrà luogo anche in presenza di una sola offerta valida e questa non sia inferiore al prezzo stabilito a base d’asta maggiorato di € 1.000,00.

Non sono ammesse offerte in riduzione.

Nel caso in cui l’offerta più alta sia fatta da due o più partecipanti, si procederà nella medesima adunanza ad una licitazione ad offerte segrete fra essi soli. Qualora gli stessi non siano tutti presenti o non siano disponibili a migliorare l’offerta l’aggiudicazione avverrà tramite sorteggio.

Termine di presentazione offerte: termine perentorio per la presentazione delle offerte: entro l’orario di chiusura dell’Ufficio Protocollo - ore 12.00 del giorno 30.04.2012_ Modalità di presentazione offerte: per partecipare all’asta i concorrenti dovranno far pervenire l’offerta chiusa in plico sigillato, con firma sui lembi di chiusura,  recapitato all’Ufficio Protocollo del Comune di Palombaro, mediante spedizione con raccomandata  a mezzo Servizio postale di stato, a mezzo di agenzia di recapito autorizzata o con consegna a mano,  ed indirizzato a Comune di Palombaro  Viale G. Menna, 1. All’esterno del plico il concorrente dovrà precisare la propria generalità ed il domicilio (mittente), nonché riportare la dicitura:“Offerta per l’asta pubblica per l’acquisto di un capannone sito in località zona artigianale.

Qualora il plico non pervenga entro le ore 12.00 del 30.04.2012 l’offerta non sarà presa in considerazione, non fa fede il timbro postale. I concorrenti si assumono ogni responsabilità per eventuali ritardi nella consegna.

Si precisa che, qualora il plico inviato per raccomandata o agenzia autorizzata, pur tempestivamente consegnato alla posta o al corriere, non pervenga all’ufficio nel termine sopra indicato, l’offerta non sarà presa in considerazione.

 

Apertura offerte: in seduta pubblica presso l’Ufficio di Segreteria del Comune di Palombaro alle ore 11.00 del giorno 02.05.2012

Soggetti ammessi all’apertura delle offerte: chiunque può essere presente al pubblico incanto.

 

Soggetti ammessi alla gara: possono partecipare alla gara tutti coloro che sono interessati, con l’esclusione di coloro che siano interdetti, inabilitati o che abbiano subito una procedura di fallimento o nei confronti dei quali siano in corso procedure di interdizione, di inabilitazione o di fallimento o abbiano presentato richiesta di concordato.

Non possono partecipare alla gara:

  1. coloro che abbiano subito condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione;
  2. coloro che abbiano liti pendenti, in sede giudiziale, nei confronti del Comune.

 

 

Documentazione:

Per partecipare all’asta dovrà essere presentato il plico chiuso contenente due buste sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti la medesima indicazione: “Offerta per la trattativa privata per il l’acquisto di parte del capannone sito in loc.zona artigianale la dicitura rispettivamente “A – Documentazione” e “B - Offerta economica”.

Nella busta “A” devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti:

-          Domanda di partecipazione al pubblico incanto (come da allegato 1), redatta in carta semplice, e sottoscritta dalla persona fisica o dal legale rappresentante della società o della ditta individuale;

Indicare:

  1. per le persone fisiche, il nome ed il cognome, il luogo e la data di nascita, il domicilio ed il codice fiscale dell’offerente o degli offerenti;
  2. per le persone giuridiche, la ragione sociale, la sede legale, il codice fiscale e la partita IVA nonché le generalità del legale rappresentante;

qualora l’offerta sia fatta per conto di altra persona fisica o di persona giuridica le generalità del

mandante o gli estremi della persona giuridica mandante;

  1. autocertificazione, ai sensi degli artt.19 e 47 D.P.R. 28.12.2000 n.445, con cui il concorrente dichiara:
    1. di non essere interdetto, inabilitato o fallito e che a suo carico non sono in corso procedure per la dichiarazione di nessuno di tali stati;
    2. l’inesistenza, a suo carico di condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione;
    3. di aver preso visione dello stato dei luoghi;
    4. di conoscere ed accettare incondizionatamente le indicazioni contenute nel presente bando;

-          Assegno circolare non trasferibile intestato a "AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PALOMBARO" di importo pari al dieci per cento della base d’asta. Tale somma verrà trattenuta all’aggiudicatario in conto del prezzo e caparra confirmatoria e immediatamente restituita agli altri partecipanti. Tale assegno sarà restituito ai concorrenti non aggiudicatari al termine della gara, ovvero, in caso i concorrenti non siano presenti, entro 15 giorni dalla conclusione della gara.

La mancata produzione della cauzione provvisoria di gara comporterà l’esclusione dalla gara.

 

L’incompletezza o l’irregolarità della documentazione richiesta, comporterà l’esclusione della gara.

Nella busta “B” deve essere contenuto, a pena di esclusione, il seguente documento:

  1. Dichiarazione sottoscritta dal concorrente (come da allegato 2)   datata,  contenente l’indicazione del prezzo offerto superiore di almeno € 1.000,00 rispetto a quello posto a base d’asta espresso in cifre ed in lettere nel caso di discordanza prevarrà quello più vantaggioso per il Comune.

 

LE SUDDETTE MODALITA’ VANNO OSSERVATE A PENA DI ESCLUSIONE DALLA GARA.

Procedura di aggiudicazione: Il Presidente di gara aprirà prima tutte le buste con la dicitura “A - Documentazione”, verificherà  la correttezza formale delle offerte e della documentazione presentata dai concorrenti ed in caso negativo provvederà ad escluderli dalla gara.

Il Presidente di gara procede poi all’apertura delle buste “B – Offerta economica” presentata dai concorrenti ammessi e all’aggiudicazione provvisoria dell’incanto.

Colui il quale abbia fatto l’offerta più alta verrà proclamato provvisoriamente aggiudicatario del bene; ai restanti partecipanti presenti saranno restituiti gli assegni circolari prestati per depositi.

Non sono ammesse offerte per persone da nominare, né offerte sottoposte a condizione o a termine.

Il soggetto risultato miglior offerente è vincolato sin dal momento della presentazione dell'offerta, ma non potrà avanzare alcuna pretesa nei confronti dell'Ente qualora il procedimento di vendita non si concluda. Gli effetti traslativi si produrranno con la stipula del contratto di compravendita.

Modalità di pagamento: Entro dieci giorni dall’assegnazione, l’interessato dovrà versare un principio di pagamento pari ad un quinto del prezzo di vendita mediante versamento alla Tesoreria Comunale e fornire allo stesso Comune di Palombaro prova dell’avvenuto adempimento dell’obbligo. L’atto di compravendita ed il saldo del prezzo di vendita dovranno  essere perfezionati,  entro 30 giorni dall’aggiudicazione.

 

L’immissione in possesso, da parte dell’aggiudicatario, avverrà  dalla data di stipula del contratto di compravendita

Nel caso l’aggiudicatario, per qualsiasi causa o ragione non intenda stipulare il contratto di compravendita, ovvero non si presenti per la stipulazione del contratto stesso nei termini, nella sede e con le modalità comunicate, o nel caso di mancato o intempestivo versamento delle somme dovute produrrà la decadenza dall’aggiudicazione.

In tal caso il Comune di Palombaro potrà procedere a nuova asta o allo scorrimento delle offerte presentate. La caparra pari al dieci per cento della base d’asta verrà incamerata dall’Amministrazione.

Tutte le spese e tasse inerenti e conseguenti al contratto di vendita, sono a carico del compratore, ad esclusione di quelle dovute per legge dall’Ente venditore.

L’Amministrazione, fino alla stipula del contratto, si riserva la facoltà di recedere dalle operazioni di vendita. Il recesso sarà comunicato all’aggiudicatario a mezzo raccomandata a/r e conseguentemente sarà restituita la cauzione, escluso ogni altro indennizzo. Qualora non si addivenga alla stipula del contratto per cause non imputabili all’aggiudicatario, il Comune provvederà parimenti alla restituzione della cauzione e l’aggiudicatario non potrà comunque rivendicare diritti o indennizzi di sorta.

Resta inteso che il presente avviso non vincola l’Amministrazione, la quale si riserva di annullare o revocare l’avviso medesimo, dar corso o meno allo svolgimento dell’asta, prorogarne la data, sospendere o aggiornare le operazioni senza che i partecipanti possano avanzare pretese di sorta; niente potrà pretendersi dagli offerenti, nei confronti del Comune di Palombaro, per mancato guadagno o per costi sostenuti per la presentazione dell’offerta.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI

 

Il concorrente, con la partecipazione, consente il trattamento dei propri dati, anche personali, ai sensi del D.Lgs 196/2003 limitatamente alle esigenze connesse alla presente procedura. I concorrenti possono esercitare i diritti di cui all’art.7 del D. Lgs. 196/2003. Responsabile del trattamento dei dati è il Responsabile dell’Area Tecnica del Comune Geom. Enzo Di Natale.

 

Palombaro 16.04.2012

Il Responsabile dell’Area Tecnica
(Geom. Enzo Di Natale)

L’asta si terrà con il metodo delle offerte segrete da confrontare con il prezzo posto a base di gara di cui sopra, ai sensi dell’art. 3 del Regio Decreto 23 maggio 1924 n° 827e s.m.i..

 

Le offerte dovranno pervenire al Comune di Palombaro(CH), Viale G. Menna, 1 Ufficio protocollo, entro le ore 12:00 del giorno 30.04.2012

Per  informazioni, bando integrale ed allegati, rivolgersi all’Ufficio Tecnico comunale tel. 0871895131 interno 3 durante l’orario di apertura al pubblico;

Palombaro lì, 16.04.2012

 

F. to IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Geom. Enzo Di Natale

 

Traduci il Sito

posta certificata